Statuto

STATUTO ASSOCIAZIONE MARIATERESA DI LASCIA

ART. 1 – Costituzione dell’Associazione

E’ costituita l’associazione politica “Maria Teresa Di Lascia”. L’Associazione si propone di promuovere e coordinare le iniziative del “Partito Radicale Transnazionale”, dei “Radicali Italiani per la rivoluzione liberale e gli Stati Uniti d’Europa”, delle altre associazioni federate al Partito Radicale e di promuovere iniziative autonome, approvate dall’Assemblea degli iscritti.

ART. 2 – Sede

L’associazione ha  sede legale in via Piave, 93 – 71100 Foggia.

 

ART. 3 – Scioglimento

Lo scioglimento dell’associazione può essere deliberato da un’assemblea straordinaria convocata allo scopo, con maggioranza dei due terzi dei presenti, rappresentanti la maggioranza degli iscritti all’associazione.

 

ART. 4 – Gli Iscritti

1. Chiunque può iscriversi all’Associazione, senza distinzione di età e di nazionalità. L’iscrizione è altresì compatibile con qualsiasi appartenenza politica, sociale, confessionale. E’ ammessa anche l’adesione di associazioni o gruppi organizzati, cui il voto è consentito a mezzo delega.

2. Le condizioni d’iscrizione sono: l’accettazione del presente Statuto; il versamento della quota annuale d’iscrizione all’Associazione.

3. L’Associazione non ha alcuna rappresentanza territoriale esclusiva dell’area radicale.

4. L’iscrizione ha validità annuale.

5. Gli elenchi degli iscritti all’Associazione sono pubblici.

6. E’ possibile una iscrizione a tema – la cui quota è proposta dal Tesoriere in assemblea – che dà diritto di voto solo sul tema in relazione al quale ci si è iscritti.

Questo per permettere la partecipazione attiva alla vita dell’Associazione a chiunque voglia dare un contributo fattivo pur non condividendone il progetto politico nella sua interezza.

ART. 5 – Organi dell’associazione

Sono organi dell’associazione:

– l’assemblea degli iscritti;

– il segretario;

– il tesoriere;

– il presidente;

– il consiglio direttivo.

Le cariche elettive non sono retribuite.

ART. 6 – L’assemblea degli iscritti

1. L’assemblea degli iscritti è il massimo organo deliberativo della Associazione, di cui stabilisce gli obiettivi dell’azione politica annuale. È costituita da tutti gli iscritti in regola con le condizioni di cui all’art.4.

2. L’assemblea si riunisce in sessione ordinaria e in forma pubblica una volta all’anno, orientativamente tra novembre e dicembre. L’assemblea è convocata dal segretario mediante l’invio dell’ordine del giorno agli iscritti almeno 15 giorni prima dell’adunanza. Tale invio avviene secondo la modalità scelte da ogni associato tra quelle previste, che sono: posta elettronica, posta ordinaria, telefono, fax. Inoltre la notizia della convocazione e l’ordine del giorno vengono pubblicati negli spazi telematici gestiti dall’associazione (siti web, mailing list o altro)

3. Qualora il segretario non provveda alla convocazione dell’assemblea ordinaria entro il 31 dicembre di ciascun anno, l’assemblea può essere convocata su iniziativa del tesoriere o da un quinto degli iscritti, a spese dell’associazione, con le modalità di cui al comma precedente.

4. L’assemblea degli iscritti si riunisce in sessione straordinaria su iniziativa del segretario, ovvero su richiesta motivata di almeno un terzo degli iscritti in regola con le quote di adesione, mediante l’invio dell’ordine del giorno agli iscritti almeno 15 giorni prima dell’adunanza. Tale ordine del giorno non può essere modificato.

5. L’assemblea straordinaria degli iscritti può far decadere il presidente, il segretario o il tesoriere, con mozione di sfiducia motivata, recante l’indicazione del nome del candidato a sostituirlo. La mozione di sfiducia può essere proposta da almeno un terzo degli iscritti. Se approvata, essa comporta l’immediata sostituzione con il candidato indicato.

6. L’Assemblea degli iscritti elegge il proprio presidente, discute ed approva l’ordine dei lavori e il regolamento.

7. E’ ammesso il voto per delega solo per gruppi o associazioni aderenti.

8. Le deliberazioni dell’Assemblea degli iscritti sono valide se adottate a maggioranza dei presenti.

9. L’Assemblea degli iscritti approva il bilancio annuale dell’Associazione; elegge presidente, segretario e tesoriere; approva, su proposta del tesoriere la quota annuale di adesione per i singoli e per i gruppi-associazioni.

10. Alle Assemblee ordinarie e straordinarie dell’Associazione possono essere invitati gli organi direttivi del “Partito Radicale Transnazionale” o di “Radicali Italiani”, i responsabili delle associazioni federate al P.R., gli eletti della lista Bonino  nel parlamento nazionale od europeo ovvero nei Consigli Regionali.

ART. 7 – Il Segretario

1. Il Segretario è il legale rappresentate dell’Associazione ed il responsabile politico dell’esecuzione delle deliberazioni dell’assemblea degli associati.

2. Può convocare l’Assemblea degli iscritti in sessione ordinaria e straordinaria; convoca l’assemblea per l’elezione del delegato al Comitato Nazionale di Radicali Italiani, quando ne ricorrano le condizioni; propone il Presidente.

3. Può proporre referendum telematici di orientamento tra gli iscritti su specifiche iniziative. L’esito della consultazione è vincolante se alle votazioni hanno preso parte i 2/3 degli aventi diritto.

4. Per il raggiungimento degli scopi dell’associazione, può valersi della collaborazione di professionisti scelti anche tra gli associati.

5. Può essere eletto segretario solo chi sia iscritto a “Radicali Italiani”.

 

ART. 8 – Il Tesoriere

Il Tesoriere amministra i fondi a disposizione dell’Associazione ed è responsabile della loro gestione; predispone il bilancio preventivo  entro il 30 Dicembre di ogni anno, per  sottoporlo all’approvazione dell’Assemblea; predispone il conto consuntivo annuale da sottoporre al Consiglio Direttivo; propone al Consiglio Direttivo le iniziative di politica finanziaria e può chiedere pareri su qualsivoglia iniziativa per ragioni di carattere finanziario; il Tesoriere dura in carica un anno e può essere rieletto.

ART. 9 – Il Presidente

1. Il Presidente dura in carica un anno ed è eletto solo tra coloro iscritti a “Radicali Italiani”.

2. Può convocare il Consiglio Direttivo con almeno 2 giorni di preavviso e può, con l’approvazione dell’Assemblea, presiederla.

 

 

ART. 10 – Il Consiglio Direttivo

1. Il Consiglio Direttivo si compone del Presidente, del Segretario, del Tesoriere e di un numero dispari di componenti non inferiore a tre e non superiore a sette, fissato dall’Assemblea che li elegge.

2. Il Consiglio dura in carica un anno ed i suoi membri possono essere rieletti. Nel caso di cessazione della carica, per qualsiasi motivo, i posti resisi vacanti saranno occupati dai candidati non eletti, osservando l’ordine della graduatoria dei voti riportati. Nel caso di cessazione della carica di Segretario o Tesoriere, si procederà a nuova elezione.

3. I componenti nominati in sostituzione di altri rimangono in carica fino a quando sarebbero durati i loro predecessori.

ART. 11 – Patrimonio

1. Il patrimonio dell’associazione è costituito dalle quote associative e può essere integrato da qualsiasi altro contributo, bene o sovvenzione che l’associazione dovesse ottenere.

 

ART. 12 – Atti dell’associazione.

Tutti gli atti dell’associazione, compresi i bilanci, sono  liberamente consultabili sia presso la sede legale che telematica.

ART. 13 – Non partecipazione a elezioni

1. L’associazione in quanto tale non partecipa ad alcuna competizione elettorale.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: